Il vecchio Bazar

Il Vecchio Bazar venne distrutto nel 1905, per poi essere ricostruito nella stessa area centrale della città. Questo edificio non riuscì per a sopravvivere agli anni 60 durante il regime comunista, e venne demolito per essere sostituito dal Palazzo della Cultura e dalla Piazza Skanderbeg. Il Vecchio Bazar, si estendeva su una superficie di circa tre ettari lungo il lato occidentale di Rruga e Brrikadave, quello sudorientale di Rruga Bajram Curri, e Rruga 28 Nëntori. Esso occupava una buona parte della piazza dell’epoca del centro di Tirana ospitando al suo interno la Moschea dei Stermas.

 

Tirana, accesso al Vecchio Bazar, 1916, AQSH.