Il Ponte dei Conciatori

Il Ponte dei Conciatori (Ura e tabakëve) è un importante elemento del patrimonio culturale della cittá che testimonia il suo sviluppo urbano nel XVIII secolo. Realizzato interamente in pietra, lungo 8 metri, largo 2,5 e alto 3,5 metri, questo ponte un tempo rappresentava il passaggio che collegava Tirana agli altopiani orientali lungo la via di San Giorgio, passaggio commerciale per il bestiame che arrivava alla cittá nel quartiere dei Tabakeve in cui si trovavano macellerie e negozi di pellai. Il ponte è tutt’oggi riconosciuto con il nome “Ura e Tabakeve” in riferimento alla zona della cittá dove sorgeva sopra il Fiume Lana, successivamente deviato negli anni ’30. Attualmente il ponte è stato restaurato a uso pedonale.